Attualità

Attualità (1)

Dopo l'annuncio da parte di  Paola Pisano, Ministro per l'innovazione tecnologica, circa il prossimo rilascio di fondi europei a sostegno della digitalizzazione, arriva la notizia della firma dei decreti attuativi avvenuta lo scorso 10 agosto.

Il bonus ha un valore di 500 euro in totale e servirà oltre che per l'acquisto di dispositivi, anche per l'attivazione di servizi internet ad alta velocità (minimo 30Mbps), Sarà dunque possibile usufruire del bonus nel seguente modo:

  • Fino a 200 euro per l'acquisto e l'installazione di abbonamenti ad internet ad alta velocità.
  • Fino a 300 euro sarà destinato alle famiglie senza alcuna limitazione reddituale o ISEE per l'acquisto di apparecchi elettronici (PC o Tablet) al fine di poter seguire lezioni a distanza o lavorare dalla propria abitazione

Il bonus sarà ripartito con le seguenti modalità:

  • Reddito ISEE complessivo pari o inferiore ai 20.000 euro: Bonus di 500 euro per l'acquisto di dispositivi (tablet\pc) o per l'attivazione di connessioni veloci
  • Reddito ISEE complessivo fino a 50.000 euro: bonus di 200 euro per l'attivazione di connessioni veloci.

Questo bonus stanziato direttamente dall'Unione Europea per cercare di colmare il divario tecnologico presente in Italia, fortemente evidenziato a seguito dell'emergenza covid, quando in seguito al lockdown è stato rimarcato il forte divario tra vecchie e nuove generazioni e sopratutto la disparità tra le varie aree geografiche.

Secondo le previsioni, saranno potenzialmente beneficiari del bonus almeno 2,2 milioni di famiglie in difficoltà, per uno stanziamento di circa 200 milioni di euro.

é previsto anche un fondo dedicato alla digitalizzazione delle imprese che in questo caso ammonta da un minimo di 500 euro per la connessione ad internet, fino ad un massimo di 2.000 euro per connessioni ad 1 Giga. E' inoltre prevista l'istituzione di un piano scuola da 400 milioni di euro per l'attivazione dei medesimi servizi.

Le domande potranno essere inoltrate a partire dal 20 settembre 2020 dalle famiglie che rientreranno nei requisiti esposti dal Mise, secondo i metodi che saranno illustrati nei prossimi giorni. Per registrarsi è necessario essere in possesso dei seguenti regquisiti:
 

  • Un ISEE in corso di validità
  • Essere in possesso di credenziali SPID
  • Aver effettuato la registrazione al portale Infratel (Che sarà disponibile nei prossimi giorni)
     

Al momento non pare sia stata fissata una data di scadenza per la presentazione delle domande.

Una volta effettuata la registrazione, verrà assegnato un voucher di importo variabile che sarà attivato in seguito alla verifica dei requisiti di sussistenza della domanda.